Le PMI di Lecco tra le più internazionali d’Italia

Studio Baldassi
0
0

Se si pensa alla produzione industriale nella zona intorno al Lago di Como la prima cosa che viene in mente è senza dubbio la lavorazione della seta, ma a Lecco c’è un altro importante settore che contribuisce in modo rilevante alle buone performances dell’economia locale. Il distretto metalmeccanico lecchese, infatti, è tra i primi 15 distretti italiani per livello di esportazioni. Le PMI che ne fanno parte sono dedite alla produzione e alla lavorazione di metalli e leghe affini, oltre che alla fabbricazione e alla lavorazione di prodotti in metallo. Nel Distretto operano anche le industrie che costruiscono le macchine, gli impianti, i componenti e le automazioni funzionali al processo produttivo. Per il distretto questo è un vantaggio competitivo indubbio, che si traduce in diffusione delle conoscenze tecnologiche tra tutti i soggetti imprenditoriali ed assicura tempestività ed efficacia nella risposta.

Il Distretto è composto da una rete capillare di imprese di piccola e media dimensione caratterizzate da elevata specializzazione e da elevata capacità di reazione e risposta ai mutamenti del mercato. Si tratta di aziende aperte alla sfida dell’internazionalizzazione e orientate ad una costante innovazione nei processi produttivi.

Sviluppatosi nei primi anni del dopoguerra, il distretto metalmeccanico lecchese aveva conosciuto una grandissima espansione tra gli anni ’60 e ’70 grazie alla diffusione di una mentalità imprenditoriale molto radicata nelle persone del luogo, ma all’inizio degli anni ’80 si verificò un periodo di arresto da cui le imprese riuscirono ad uscire in fretta, grazie alla scelta strategica di trattenere all’interno le fasi con maggior valore aggiunto e decentrando le altre, anche all’estero.

Attualmente le attività del distretto sono incentrate alla valorizzazione delle imprese che lo compongono e all’intensificazione dei rapporti con l’estero tramite progetti di marketing territoriale mirati ad attrarre investimenti, soprattutto dalla vicina Svizzera, sempre più importanti anche per lo sviluppo delle imprese più piccole.