Le valli bresciane regno incontrastato del metallo

Studio Baldassi
0
0

In provincia di Brescia, a cavallo tra le valli Trompia, Gobbia, Sabbia e Garza, sorge il distretto del metallo delle valli Bresciane, che è ritenuto il principale distretto del settore a livello nazionale.

Nella zona sorgono centinaia di Piccole Medie Imprese siderurgiche che si occupano dell’intero ciclo produttivo, a partire dal minerale di ferro alla ghisa, all’acciaio e ai vari semilavorati. L’industria siderurgica locale comprende la realizzazione di svariate tipologie di prodotti, tra cui rubinetterie e valvolame, stoviglie, casalinghi, posaterie e maniglie, ma anche macchinari ed apparecchi meccanici che servono alla loro produzione. Si tratta, quindi, di un distretto multiprodotto composto da imprese che realizzano prodotti finiti destinati al mercato consumer, imprese di subfornitura di fase, specializzate nello stampaggio e forgiatura, nella pressofusione e nella fusione a conchiglia e imprese di subfornitura satellite di lavorazione, che effettuano una singola lavorazione meccanica o accessoria al ciclo produttivo.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Il distretto, quindi, è composto da oltre seimila piccole medie imprese e da alcuni grandi gruppi che occupano tutte le fasi della filiera, compresa la distribuzione.

Il distretto del metallo delle Valli Bresciane in quest’ultimo periodo ha scelto di investire in modo consistente nella promozione del territorio, puntando moltissimo sul design e sul Made in Italy, ma anche su manifestazioni fieristiche, come la biennale Man of Steel, in grado di accreditarsi come punto d’incontro tra produttori, distributori e utilizzatori di acciaio.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock