L’eccellenza del distretto ittico della provincia di Rovigo

Studio Baldassi
0
0

Quella di Rovigo è una provincia che basa molto della sua economia sull’agricoltura e, in generale, sul settore primario, vista la conformazione pianeggiante del suo territorio e la presenza di due importanti corsi d’acqua, come l’Adige e il Po, che permettono l’irrigazione dei campi rendendo molto fertile il terreno.

L’agricoltura, però, non è l’unica attività del settore primario che muove l’economia locale. Anche la pesca, è un settore trainante per la provincia. Nella zona costiera, infatti, sorge un importante distretto della pesca che coinvolge Piccole Medie Imprese del settore primario, secondario e terziario così da coprire l’intera filiera del settore ittico: dalla pesca alla lavorazione del pescato, dalla commercializzazione alle istituzioni locali.

Fanno parte del distretto, quindi, non soltanto le aziende che si occupano di pesca, ma anche quelle che lavorano il pesce per ottenere surgelati e piatti pronti o quelle che trasportano il prodotto fino alle catene di distribuzione.

Il distretto ittico della provincia di Rovigo ha la caratteristica di essere molto avanti dal punto di vista della ricerca e dell’innovazione di prodotto, ma dall’altro lato della medaglia è da rilevare una tendenza all’individualismo delle imprese che lo compongono. Le attività sinergiche del distretto, comunque, consentono di superare almeno in parte questo problema, garantendo alle aziende l’utilizzo di forze sinergiche tali da consentire un certo peso sul mercato, sia ai fini della contrattazione, sia ai fini di ottenimento di fondi e finanziamenti alle imprese locali.