L’olio della Sabina, il primo ad ottenere il marchio DOP in Italia

Redazione MondoPMI
0
0

Nei territori della Sabina, tra Roma e Rieti, si produce un antichissimo olio dal sapore aromatico e colore giallo con riflessi verdi e protetto dal marchio di garanzia DOP.

L’olio della  Sabina DOP, gode di tutela e protezione dalle contraffazioni su tutto il territorio dell’Unione Europea. Come ogni altra DOP, inoltre, le Piccole Medie Imprese che lo producono e lo commercializzano con questo marchio di identificazione, devono attenersi ad uno specifico “Disciplinare di Produzione” per rispettare gli standard d qualità dell’Olio della Sabina.

Il profumo fruttato di oliva, le note di erba fresca e carciofo, il sapore vellutato uniforme, aromatico e dolce, ma amaro per gli oli freschissimi rendono l’Olio della Sabina una vera eccellenza laziale, considerata la prima DOP italiana, essendo stato il primo olio in ordine di tempo ad ottenere la certificazione.

Fondamentale per la produzione di un ottimo olio extra vergine di oliva Sabina D.O.P. è la qualità del terreno e il clima mite che caratterizza la zona, mentre le tecniche utilizzate per la produzione dell’olio, sebbene si siano state ammodernate grazie ai progressi tecnologici, sono rimaste pressoché invariate dall’epoca pre-romana, soprattutto per quanto concerne i frantoi locali e i metodi di spremitura delle olive.