A Marostica l’unica ciliegia IGP d’Italia

Redazione MondoPMI
0
0

Marostica è una località veneta in Provincia di Vicenza molto conosciuta per l’annuale disputa della partita a scacchi vivente, ma è molto conosciuta anche per un prodotto tipico che detiene più di qualche primato: si tratta, infatti, della ciliegia di Marostica, che è stata la prima ciliegia in Italia ad aver ottenuto il Marchio di Riconoscimento Europeo IGP (Indicazione Geografica Protetta).

In questa zona e nell’economia agricola del territorio, la coltivazione della ciliegia ha da sempre svolto un ruolo importante: già nei primi anni ’50 esisteva, a Mason Vicentino, un mercato delle ciliegie dove si concentrava tutta la produzione locale e dei comuni limitrofi. Il Consorzio della Ciliegia di Marostica è nato nel 1957 e ancora oggi raccoglie e distribuisce le ciliegie prodotte su una superficie di circa 460 ettari occupati da moltissime Piccole Medie Imprese a carattere agricolo, 150 delle quali certificate con il marchio IGP.

Secondo il rigido disciplinare di produzione, la Ciliegia di Marostica IGP viene venduta confezionata in contenitori del peso massimo di 10 chili, in cui ciascuna ciliegia ha un calibro minimo di 23 millimetri.

La ciliegia di Marostica IGP presenta una forma cuoriforme, un colore variabile dal rosa al rosso scuro, a seconda delle varietà; è succosa, dal gusto pieno, dolce e molto gradevole. Le varietà di maggior interesse commerciale sono Sandra, Romana, Francese e i Duroni rossi dal particolare sapore dolce.

La città di Marostica è rinomata anche per la Sagra delle ciliegie, che si tiene ogni anno l’ultima domenica del mese di maggio per celebrare l'”oro rosso”, primo frutto della stagione primaverile.