Mobilità sostenibile: boom nel settore a due ruote

Dal 2013 la crescita del numero delle imprese sfiora il +3%.

Redazione MondoPMI
0
0

Tasche vuote, maggiore sensibilità all’ambiente e attenzione al benessere fisico fanno crescere la mobilità sostenibile. È questa la fotografia scattata da Confartigianato nel rapporto dell’Ufficio Studi della Confederazione presentato nei giorni scorsi all’esposizione “Artibici” in corso a Milano negli spazi della Fabbrica del Vapore e che fa parte del programma di New Craft.

Le imprese del settore legate al mondo delle due ruote continuano la loro crescita. Dal 2013 ad oggi il numero di aziende dedite alla produzione, riparazione e noleggio di biciclette è cresciuto del +2,8%, contando ad oggi ben oltre le 3mila unità attive (3.043 per l’esattezza), che danno lavoro a 7.815 addetti.

Anche in questo settore, l’artigianalità e l’eccellenza delle PMI nostrane sono i veri protagonisti del successo dei nostri prodotti, anche all’estero. Oltre 2mila sono, infatti, le piccole imprese artigiane che operano nel settore, concentrate nelle regioni tradizionalmente più legate alla passione per le due ruote: Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

Il fatturato del settore ha raggiunto quota 1,2 miliardi di Euro, in continua progressione anche per il 2016, visto anche l’andamento dei primi due mesi dell’anno. La produzione, infatti, è aumentata del 13,8% rispetto al 2015 a ritmi più che doppi rispetto alla media UE. I prodotti sono ancora molto ricercati all’estero, soprattutto nel Regno Unito (+17,8% di vendite rispetto al 2015) e negli Stati Uniti (+10,1%). In termini assoluti è oltralpe che l’interesse verso le creazioni a due ruote Made in Italy rimane al primo posto: 100 milioni di Euro in prodotti finiti e componentistica viaggiano verso la Francia, circa il 16,2% del totale dell’export, seguita da Germania, Regno Unito e Spagna.

Oltre comunque ai dati economici che fanno ben sperare per il futuro del settore, c’è il fatto che la bicicletta è ormai diventata uno status symbol non solo per gli spostamenti nei piccoli centri ma anche nelle grandi città. Sempre secondo il report di Confartigianato sono ben 743mila gli italiani che scelgono questo mezzo per recarsi al lavoro.

Vuoi per economia, come per salutismo e all’aumento delle corsie loro riservate, la mobilità sostenibile su due ruote, gode di un momento favorevole, che speriamo possa “tirare la volata” anche agli altri settori dell’economia.

Image Credit: shutterstock