Moto Guzzi, eccellenza della provincia di Lecco

Redazione MondoPMI
0
0

Mandello del Lario è un comune di poco più di dieci mila abitanti che si trova in provincia di Lecco, lungo le sponde del Lago di Como. Forse il nome di questi paese ai più non dirà nulla, ma per gli appassionati di motociclismo si tratta di un luogo quasi mitico. È qui, infatti, che si trova lo storico stabilimento di produzione della Moto Guzzi.

Nata nel 1921 da un’idea di Carlo Guzzi e Giuseppe Parodi, la Guzzi è un’azienda che, tra alterne fortune, accompagna la storia del motociclismo italiano da ormai quasi un secolo e che ha dato a “quel ramo del Lago di Como” un’impronta industriale che forse altrimenti non avrebbe avuto. Il suo traino, infatti, ha fatto nascere in zona decine di Piccole Medie Imprese metalmeccaniche attive nella produzione di componentistica per le moto.

Nel 1929, dopo pochi anni dalla sua nascita, lo stabilimento di Mandello aveva raggiunto la produzione 2.500 unità e nel 1934 la Moto Guzzi era già la più importante fabbrica italiana di motociclette. La Guzzi è resistita anche al secondo conflitto mondiale, grazie alla conversione verso la produzione di motociclette militari, e alla fine della guerra la sua espansione è ricominciata, al punto che nel 1950 è stato inaugurato il primo esempio al mondo di galleria del vento per la prova aerodinamica di moto.

È a partire dalla metà degli anni ’60, però, che la Moto Guzzi inizia un periodo di grande crisi che culmina in svariati passaggi di proprietà e che si conclude soltanto nel 2004, quando la Piaggio acquista la società e vara un piano di rilancio. In questi ultimi anni la proprietà ha dato il via ad un piano di investimenti di 55 milioni di euro in cinque anni, destinati in gran parte alla ristrutturazione dello stabilimento di Mandello e al suo rilancio.

Questa scelta strategica si è rivelata vincente: in un mercato della moto sempre più in crisi, infatti, la Guzzi ha fatto registrare dati in controtendenza. Nel 2012 la crescita è stata del 15,3% e anche nei primi sei mesi del 2013 la Guzzi ha registrato una progressione nelle vendite dell’11,2% rispetto al primo semestre dell’anno scorso.

Nel frattempo lo stabilimento Guzzi è diventato sempre di più un luogo di culto per gli appassionati: nello stabilimento di Mandello trova posto anche il museo della Moto, che ospita i modelli che hanno fatto la storia della casa, ma al continuo “pellegrinaggio” di motociclisti hanno contribuito anche importanti iniziative di marketing come i raduni e i weekend di fabbrica aperta, come quelli che si sono svolti nel mese di settembre 2013, in cui tutti gli appassionati hanno avuto la possibilità di vivere un week end all’insegna della passione per le leggendarie motociclette prodotte sulla sponda del Lario.