Nasce in Calabria la liquirizia più buona del mondo

Redazione MondoPMI
0
0

Forse non tutti lo sanno, ma è proprio in Italia che viene prodotta la migliore liquirizia al mondo. Per la precisione è la Calabria a detenere il primato, visto che oltre l’80% della produzione nazionale arriva dai comuni di Rossano e Corigliano. In questa zona, infatti, la liquirizia cresce in modo spontaneo lungo il litorale.

Essendo una radice tipicamente mediterranea, la liquirizia è sempre stata una grande fonte di ricchezza per la Calabria, ma è stato l’intervento del Duca di Corigliano a dare finalmente il giusto slancio alla sua produzione. La prima fabbrica di liquirizia, infatti, è nata nel 1715, agli albori dell’industrializzazione, e divenne ben presto una fonte reale di progresso economico per la regione.

Nella zona non esistono soltanto aziende che si occupano dell’impianto dei liquirizieti, ma anche Piccole Medie Imprese che lavorano la liquirizia al fine di ottenerne prodotti adatti alla vendita, inoltre a Rossano ha sede anche il Museo della liquirizia Giorgio Amarelli, che ospita la storia e il passato del prodotto.

Oggi la produzione locale è tutelata dal marchio “Liquirizia di Calabria DOP“, che è riservato sia alla liquirizia sotto la forma naturale di radice, fresca o essiccata, sia al suo estratto, cioè le pastiglie nere e lucide che solitamente vengono vendute nei negozi. Proprio grazie alla denominazione DOP e ai finanziamenti alle aziende che il marchio ha ottenuto a livello regionale, le PMI che lavorano la liquirizia in Calabria stanno attraversando un periodo particolarmente roseo. Nel giro di pochi mesi, infatti, il fatturato è incrementato del 42% distribuito su tutta la filiera, ed è aumentato anche il tasso di esportazioni del 133%. Si tratta di dati molto incoraggianti che consentono di dire che il mercato della liquirizia di Calabria gode di ottima salute.