Nuovi corsi al Politecnico di Bari a sostegno delle PMI locali

Redazione MondoPMI
0
0

Il Senato accademico ha dato il via libera alla creazione di due nuovi corsi di laurea al Politecnico di Bari che si propongono di rispondere alle effettive esigenze delle PMI locali: a partire dall’anno 2015-2016, infatti, dovrebbero essere attivati Ingegneria aerospaziale ed Ingegneria dell’ambiente. 

La scelta di questi due nuovi corsi ha una grande valenza territoriale:

  • ingegneria aerospaziale, infatti, si lega allo stabilimento di Alenia-Aermacchi di Grottaglie-Moneiasi oltre che al Distretto pugliese dell’aerospazio;
  • ingegneria ambientale, invece, nasce dall’esigenza di creare professionisti in grado di supportare i progetti di disinquinamento e di bonifica dell’area di Taranto nonché in vista del rafforzamento del Polo scientifico-tecnologico inaugurato recentemente e di cui il Politecnico di Bari è partner.

I progetti che si intendono attuare sono numerosi e riguardano soprattutto il potenziamento del vicino aeroporto di Bari-Palese, che insieme a quello di Brindisi, sta conoscendo una crescita importante grazie all’aumento del turismo negli ultimi anni. L’intenzione poi, è quella di creare un aeroporto dalle caratteristiche sempre più industriali a servizio dei trasporti cargo creando, poi una piattaforma logistica col il porto di Taranto.

Queste importanti iniziative, oltre a creare professionisti qualificati all’interno del proprio territorio, porterà molto lavoro per diversi anni: per quanto riguarda il distretto dell’aerospazio, Finmeccanica ha stimato in 40 miliardi di euro il valore di questo mercato nei prossimi 10 anni. Si tratta di un’iniziativa capace di supportare la competitività dell’industria europea, la crescita delle sue competenze e del suo capitale umano, divenendo così un’infrastruttura importante per la stessa Europa.

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA IMPRESA?[/callto]