Olio del Garda: un’eccellenza che coinvolge tre regioni

Redazione MondoPMI
0
0

La zona del Lago di Garda è molto ricca di particolari produzioni di prodotti tipici. Uno di questi è proprio l’Olio del Garda ottenuto da olive coltivate nei territori circostanti.

L’Olio Extravergine di Oliva prodotto dai frantoi gardesani nasce proprio da olive della varietà Casaliva, Frantoio e Leccino che crescono anche a latitudini più elevate rispetto ad altre. Gli uliveti del Garda sono infatti i più a nord in tutto il mondo rispetto all’equatore grazie ad un microclima che si sviluppa vicino al lago rendendo l’ambiente leggermente più mediterraneo delle circostanti Alpi. Tale caratteristica dona all’olio prodotto una nota fruttata in grado di soddisfare tutti i palati, anche i più fini.

L’ottenimento del riconoscimento del marchio DOP – Denominazione di Origine Protetta ha garantito ai consumatori una costante qualità nel tempo grazie allo scrupoloso disciplinare di produzione che viene osservato dalle piccole medie imprese della filiera.

Tale documento contiene tutte le caratteristiche essenziali per definire con certezza un olio di qualità prodotto sul Garda e determina i controlli indispensabili al fine di mantenere inalterata la qualità nel corso degli anni.

Il Consorzio di Tutela dell’Olio Extravergine di Oliva DOP Garda, sorto con l’obiettivo di tenere le fila dell’intera produzione, vede la partecipazione dei produttori e degli operatori di tutta la filiera nelle tre regioni coinvolte: Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto. Sono infatti circa 500 i soci che hanno deciso di aderirvi per attenersi scrupolosamente alle regole imposte dal marchio DOP mantenendo sempre alta la qualità del prodotto finito.

I 200 mila chilogrammi di pregiato olio prodotto ogni anno vengono distribuiti ed esportati in tutto il mondo generando un fatturato molto interessante per tutta la filiera di produzione nonostante si tratti solamente dell’1% della produzione nazionale.