PMI settore edile: siglato un accordo tra banche e imprese

Firmato il Protocollo d'intesa tra ABI e ANCE

Redazione MondoPMI
0
0
pmi settore edile

Una buona notizia per le PMI del settore edile: è stato firmato un Protocollo di Intesa tra ABI, l’Associazione Bancaria Italiana, e ANCE, l’Associazione Nazionale Costruttori Edili.

Settore edile e costruzioni: l’accordo tra ABI e ANCE

L’obiettivo dell’accordo tra ABI e ANCE è quello di rilanciare il settore delle costruzioni tramite lo sviluppo di una strategia condivisa. Il Protocollo d’intesa mira quindi a supportare strategie di sviluppo economico e finanziario del settore delle costruzioni. È quanto emerge dal comunicato stampa di ABI, che spiega come sia stato creato un tavolo di dialogo tra i due enti finalizzato a definire le modalità di messa in atto di questi progetti.

[bannerIFIS]

Agevolazioni per le PMI del settore edile tra gli obiettivi dell’accordo

Il Protocollo d’intesa firmato tra ABI e ANCE potenzia quindi la collaborazione tra il settore bancario e quello edile, nell’ottica di sviluppare misure orientate alla trasparenza e alla conoscenza reciproca. Gli obiettivi dell’intesa sono molteplici:

  • Costituire un tavolo permanente tra i due enti, che consenta l’individuazione delle strategie economico-finanziarie più adatte al settore;
  • Proporre interventi normativi e fiscali che possano semplificare la legislazione e consolidare i segnali di ripresa del settore edile;
  • Individuare nuovi strumenti finanziari e nuove possibilità di partnership tra banche e imprese per agevolare l’accesso al credito delle aziende di costruzioni;
  • Ridurre la rischiosità dei crediti destinati al settore, facilitando l’accesso alle coperture del Fondo di Garanzia delle PMI del settore edile;
  • Studiare nuove modalità per valorizzare a livello nazionale e territoriale degli immobili di proprietà delle banche o a garanzia di crediti deteriorati delle stesse;
  • Definire alcune linee guida condivise per l’individuazione di soluzioni extragiudiziali per le posizioni non performing delle imprese di costruzioni;
  • Promuovere la costituzione di tavoli regionali tra ABI e ANCE per analizzare l’andamento del settore e affrontare le tematiche di sviluppo del settore su base territoriale.
Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock