Prezzi alla produzione: un Gennaio in frenata

Negativo il mercato interno, un po' meglio le esportazioni.

Redazione MondoPMI
0
0
prezzi-alla-produzione

È notizia di oggi la pubblicazione da parte di Istat del resoconto dei prezzi alla produzione del mese di Gennaio in Italia.

Le notizie per questo inizio anno non sono positive, e vedono un calo che purtroppo continua dall’estate scorsa e che ha registrato per il primo mese dell’anno una diminuzione dei prezzi di circa lo 0,7%, mentre il decremento rispetto allo stesso mese dell’anno passato il passivo cresce fino al 2,5%.

Il mercato interno sembra risentire maggiormente del calo facendo segnare un -0,8% su base mensile e -3% su base annua. Il comparto che maggiormente trascina al ribasso i prezzi, secondo l’indice di statistica, è quello energetico che con un -2,5% fa segnare la peggiore performance. Un dato che abbassa tutta la media nazionale che al netto di questo settore industriale, sarebbe dello 0,8% su base annua mentre su quella mensile il risultato sarebbe pari rispetto a Dicembre 2015.

Altro discorso va fatto per i prodotti destinati ai mercati esteri, qui la diminuzione su base mensile è dello 0,4%, (Area Euro -0,2%, Area Non Euro -0,4%) mentre su base tendenziale il ribasso sfiora l’1% (-1,5% Area Euro, -0,4% Area Non Euro). I prezzi dei prodotti venduti che di più hanno contribuito al calo sono quelli del settore dei beni intermedi (-1,3% per Area Euro e -0,5% per Area non Euro).

Il settore di attività economica per il quale si rileva il calo tendenziale dei prezzi più marcato è quello della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati, con diminuzioni del 12,7% sul mercato interno e del 17,8% su quello estero.

Image Credit: Shutterstock