Riviera Romagnola: un marchio per i parchi divertimento

Redazione MondoPMI
0
0

Da sempre la riviera romagnola si è distinta come capitale del divertimento estivo in Italia. Da qualche anno è nata anche l’esigenza di coalizzarsi tra aziende del comparto turistico al fine di poter aggredire in maniera decisa il mercato, soprattutto quello estero.

Una delle realtà più importanti della zona legati all’industria del divertimento rivierasco sono i parchi tematici. La volontà di tutte le parti è stata proprio quella di istituire un marchio, un brand in grado di rendere riconoscibile l’importante concentrazione in una specifica area geografica.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

I principali parchi di divertimento della Romagna sono infatti il Safari Park Ravenna, Mirabilandia, la Casa delle Farfalle di Milano Marittima, il Parco delle Saline di Cervia, l’Atlantica Park di Cesenatico, la Ruota Panoramica di Rimini, l’Italia in Miniatura, Fiabilandia, Oltremare, Aquafan di Riccione e Acquario di Cattolica.

Tali strutture offrono divertimento sicuro di qualità a circa 4 milioni di visitatori ogni anno per un giro d’affari di oltre 100 milioni di euro  che coinvolge 2.800 addetti e migliaia di Piccole Medie Imprese che costituiscono l’indotto del sistema parchi.

Tutte i mezzi di informazione verranno toccati dalla presenza di questo “consorzio” di parchi. Si parla quindi di interventi televisivi, pubblicità sul web, tour operator ed anche blogger tour.

Le iniziative promosse saranno rivolte principalmente al target di riferimento: le famiglie e i bambini.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock