Settore agricolo: in arrivo incentivi e semplificazioni

Nuovi incentivi per favorire il passaggio generazionale nelle aziende agricole e semplificazioni delle procedure amministrative.

Redazione MondoPMI
0
0
Settore agricolo incentivi e semplificazioni

La legge di conversione del Decreto Semplificazioni prevede nuove misure per il settore agricolo, in particolare per i giovani agricoltori che vogliano portare avanti l’azienda di famiglia o avviare una nuova impresa. In arrivo, quindi, nuovi incentivi per favorire il ricambio generazionale nelle aziende agricole e semplificare le procedure amministrative.

Banca Ifis

 

 

INCENTIVI PER IL RICAMBIO GENERAZIONALE

Tra le agevolazioni dedicate alle nuove imprese agricole giovanili:

  • Mutui agevolati a tasso zero di importo non superiore al 60% della spesa ammissibile e di durata non superiore ai 15 anni (comprensivi del periodo di ammortamento)
  • Contributi a fondo perduto che possono coprire fino al 35% della spesa ammissibile

Gli incentivi, prima fruibili solo nel Mezzogiorno, vengono ora estesi a tutto il territorio nazionale.

L’applicazione delle agevolazioni è comunque vincolata all’emanazione del decreto attuativo da parte del Ministero delle Politiche insieme con il Ministero dell’Economia, entro 30 giorni dalla data di conversione del Decreto Semplificazioni.

 

SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVE

Il decreto attuativo comporterà anche delle semplificazioni ai procedimenti amministrativi in ambito agricolo. Nel dettaglio, verrà riorganizzato il Sistema informativo agricolo nazionale (SIAN) in modo da poter identificare le parcelle agricole e i fascicoli aziendali attraverso applicazioni grafiche e geo-spaziali.

In programma, anche l’aggiornamento della normativa relativa ai controlli nelle imprese agricole, la revisione del testo unico sul vino, l’anticipo al 15 luglio dell’inizio del periodo in cui è consentito raccogliere le uve, l’aggiornamento delle regole relative alla produzione biologica, la deroga alle indicazioni sull’impiego dei fitofarmaci, l’aggiornamento ogni 6 mesi dei dati relativi ad alimenti, mangimi e animali vivi destinati al consumo, da parte del Ministero della Salute.