Il settore del mobile e la sfida della digitalizzazione

Dalla ricerca “Digitale e web nel settore arredamento” condotta da Pragma è emerso che 1 impresa su 4 non ha un sito web.

Redazione MondoPMI
0
0
settore-mobile-digitalizzazione

Icona del Made in Italy, il settore del mobile e dell’arredo si sta approcciando al mondo del digitale e dell’industria 4.0. Il settore, che negli anni della crisi ha subito perdite pari al 25% delle imprese del comparto e al 30% degli addetti, ha intuito le possibilità che la tecnologia e il digitale possono offrire. Il punto di partenza non è dei più semplici: la grande maggioranza delle piccole aziende non ha ancora iniziato a muoversi in tale direzione. Questo dato è confermato dalla ricerca “Digitale e web nel settore arredamento” condotta da Pragma per conto di Registro.it. Il focus del campione analizzato è stato incentrato sulle piccole e micro imprese, da cui l’indagine ha fatto emergere alcuni dati interessanti:

  • il 74% ha un dominio internet, mentre il 26% degli partecipanti non ha un sito web e non sente la necessità di averne uno;
  • il 64% di chi possiede un proprio sito web attribuisce molta importanza a questo mezzo;
  • il 35% degli intervistati ha attuato campagne di marketing e comunicazione online;
  • il 65% del campione non utilizza i social network per promuovere la propria attività.

Per quanto riguarda il canale di vendita e-commerce, solamente il 10% delle imprese ne fa uso.

Lo scenario di partenza del settore, ancora lontano dall’industria 4.0, rimarrà tale per la grande maggioranza dei partecipanti alla ricerca. Solamente il 15% degli intervistati ha dichiarato di voler fare investimenti nel digitale entro un breve lasso ti tempo.

[BannerArticolo]

COME ACCELERARE LA DIGITALIZZAZIONE

Per velocizzare il processo di digitalizzazione sono stati organizzati dal CNA degli eventi e incontri, in contemporanea al Salone Internazionale del Mobile, dedicati alla manifattura 4.0.

Martino Negri, ricercatore di tecnologia del legno dell’Ivalsa-Cnr, l’Istituto per la Valorizzazione del Legno e delle Specie Arboree, spiega come “Le vecchie falegnamerie con la sega e la pialla sono un ricordo lontano”, aggiungendo che “adesso l’information technology sta invadendo anche il mobile-arredo in senso stretto, e comincia ad approdare pure nelle piccole imprese. Del resto, non dimentichiamo che l’Italia è, insieme con la Germania, leader mondiale nelle macchine per la lavorazione del legno. E oggi questi macchinari, inevitabilmente, sono sempre più automatizzati e informatizzati”.

La digitalizzazione dei processi, quindi, potrebbe dare la spinta per rilanciare l’intero settore dell’arredo e del mobile, in particolar modo nei mercati internazionali.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock