Settore vinicolo italiano: PMI e Vinitaly 2018

Vinitaly 2018: Il settore vinicolo italiano si mantiene forte e costante

Redazione MondoPMI
0
0
settore vinicolo

Esiste un settore in cui l’Italia da anni registra risultati importanti: il settore vinicolo. Un settore in cui la concorrenza folta e agguerrita non manca di certo. Un settore in cui si mescolano tradizione e modernità.

Fa sempre bene rileggere i numeri del 2016 forniti dall’Osservatorio del Vino. Nell’anno del cosiddetto Rinascimento del vino italiano, l’export vitivinicolo ha toccato il massimo storico, raggiungendo 5,56 miliardi di euro, equivalente ad una crescita del 4,3% rispetto all’anno precedente. Per capire ancora di più le performances di questo settore in italia, basta pasta pensare che nel 2006 l’export del vino italiano valeva 2,63 miliardi di euro; dieci anni dopo vale più del doppio.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Settore vitivinicolo italiano e il rapporto con le PMI

Nel settore vitivinicolo italiano le PMI sembrano essere una vera e propria risorsa, con una presenza importante sugli ettari di vigneti sparsi per l’Italia e nei numeri di bottiglie prodotte ed esportate in un anno.

Le aziende principali che producono vino italiano sono solitamente piccole e medie imprese, molto spesso anche a conduzione familiare. Aziende che però, nonostante la loro dimensione, competono in un mercato caratterizzato da una forte concorrenza e da una costante incertezza sulla qualità e la quantità del raccolto.

Nonostante le imprese siano molto spesso concentrate sul locale, il mercato estero è di vitale importanza per i nostri produttori: il consumo in Italia negli ultimi decenni è andato diminuendo, mentre l’export del vino sembra essere cresciuto, anche fuori europa. Ad esempio a Taiwan ma anche in Australia, Messico e Nuova Zelanda, secondo una ricerca di Nomisma Wine Monitor. I principali sbocchi restano però Stati Uniti, Germania, Regno Unito, Canada e Svizzera.

Vinitaly 2018: la più grande manifestazione internazionale sul vino

È con questi dati, che l’Italia si apre al mondo con Vinitaly 2018, la più grande manifestazione internazionale dedicata al settore vitivinicolo. L’edizione del 2018 sembra avere già ottimi presupposti: in crescita infatti il numero degli espositori del 25% rispetto al 2017, con spazi espositivi sold out già dopo qualche mese dall’apertura.La manifestazione, che si terrà a Verona dal 15 al 18 aprile sarà ricca di eventi e di attività in ogni stand di ogni padiglione. Il Vinitaly sarà ricco soprattutto di fenomeni positivi; ogni espositore infatti potrà far sapere ad una platea molto ampia, tutto quello che ha da presentare. Molti lanciano nuovi prodotti, restyling di etichette, accordi commerciali, acquisti di vigneti, nascita di nuove cantine e molti altri avvenimenti da non perdere assolutamente.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock