Toscana finisce la recessione, il Pil torna a crescere

Redazione MondoPMI
0
0

In Toscana la recessione è finalmente finita. Le previsioni indicano una crescita del Pil della Regione nel corso del 2015 pari a +1,2%, superiore a quello italiano, previsto in crescita dello 0,7-0,8%. Questi dati della situazione economica Toscana provengono da un rapporto preparato dalla divisione regionale di Unioncamere e Irpet (Istituto Regionale Programmazione Economica della Toscana).

La crescita sarà trainata in modo particolare dalle esportazioni, previste in crescita del 5,6%, ma anche il mercato interno contribuirà alla ripresa dell’economia regionale. I dati occupazionali non sono altrettanto confortanti, l’occupazione aumenterà, ma lentamente. Il tasso di disoccupazione oggi in Toscana tocca la cifra record del 11%: se l’occupazione manterrà il tasso di crescita previsto per i prossimi mesi serviranno 15 anni per tornare alla situazione precedente alla crisi. La difficile situazione occupazionale è dovuta in maniera prevalente al crollo degli investimenti realizzati dalle aziende. In 7 anni la disoccupazione è più che raddoppiata, e raggiunge cifre allarmanti soprattutto nelle fasce d’età più giovani.

Un problema che sembrava superato e che la crisi ha riportato a galla è la diversa velocità riscontrabile tra le varie aree della Regione. In alcune zone costiere il tasso di disoccupazione è sensibilmente superiore rispetto alla media regionale.

Per il presidente della Toscana Enrico Rossi, la Regione ha resistito meglio rispetto al resto dell’Italia, ma ora è arrivato il momento di tornare a investire per creare nuovi posti di lavoro.