Umbria, leader nella produzione dell’olio d’oliva

Redazione MondoPMI
0
0

L’Umbria si attesta quale regione principale in Italia per la produzione dell’olio d’oliva. Il dato segnalato da una recente statistica, infatti, assegna all’Umbria il primato nazionale in controtendenza rispetto alle altre regioni d’Italia. Il giro d’affari riguardante l’olio conta in Italia un fatturato che si aggira attorno ai 5 miliardi di euro all’anno e proprio l’Umbria detiene un 10% del totale. Se nel frattempo a livello nazionale si registra una flessione di oltre 27 milioni, in Umbria, le centinaia di piccole medie imprese operanti nel settore, si godono i 6 milioni di utile che sono state in grado di produrre.

Tale vantaggio accumulato dagli oleifici umbri è dovuto sicuramente ad un investimento importante in termini di aggiornamento degli impianti e soprattutto da scelte di marketing in grado di reggere alla costante presenza di marchi blasonati su tutti i mezzi di informazione.

La regione è anche molto ricca di produzioni di olio che hanno ottenuto il marchio europeo DOP al fine di tutelare e valorizzare la particolare zona geografica ove avviene la raccolta delle olive. Questo impone alle aziende l’obbligo di eseguire tutte le fasi del processo all’interno di un’area territoriale ben precisa.

L’ottenimento di importanti riconoscimenti permette a moltissime aziende umbre di poter esportare il proprio olio in tutto il mondo grazie al pregio e alla qualità che lo contraddistingue.