Vinitaly 2019: un’edizione all’insegna delle novità

Non solo una fiera, ma un “sistema”: tutto il programma della 53° edizione

Redazione MondoPMI
0
0
Vinitaly 2019 - Salone del vino e dei distillati 53° edizione

Nato nel 1967 come convegno dedicato al settore vinicolo, diventa fiera espositiva solo due anni più tardi, mentre nel 1978 si aggiudica la qualifica di “internazionale” e, per la prima volta, ospita anche aziende estere. Stiamo parlando di Vinitaly, il più grande salone dedicato a vino e distillati, che si terrà nel polo fieristico di Veronafiere dal 7 al 10 aprile 2019.

Nel 2018 la manifestazione ha accolto oltre 4000 aziende espositrici provenienti da 36 paesi diversi, circa 200 case vinicole in più rispetto all’anno precedente, ha visto passare 32 000 buyers stranieri e svolgersi più di 400 eventi. Numeri da record che quest’anno sono destinati ad essere battuti: nell’edizione 2019 lo spazio espositivo è già sold out.

Novità del 2019

  • Organic Hall: nel padiglione F è stato creato un grande spazio, ben identificabile, denominato Organic Hall per accogliere Vinitalybio, dedicato ai vini biologici prodotti secondo la normativa europea.
  • Vinitaly Design: esposizione di prodotti e accessori che completano l’offerta legata alla promozione del vino e all’esperienza sensoriale: dall’oggettistica per la degustazione e il servizio, gli arredi per cantine, enoteche e ristoranti, fino al packaging personalizzato e da regalo.
  • Vinitaly Design International Packaging Competition: il Concorso Internazionale Packaging giunge alla sua 23° edizione rinnovato nel nome e nelle categorie ammesse in gara, alle quali si aggiungono quella del vermouth e quella della birra.
  • International Wine Hall: da quest’anno sono due le sale dedicate alle degustazioni di vini e distillati esteri, punto di forza del padiglione. Aumentano gli espositori provenienti dalla Francia e, addirittura, raddoppiano quelli della Spagna; si ampliano gli spazi dedicati a Ungheria e Croazia.
  • Catalogo online in nove lingue: dopo l’italiano, l’inglese e il cinese, il Vinitaly Directory Catalogue & Business Guide amplia le opportunità di contatto con i buyer introducendo le lingue francese, tedesco, spagnolo, russo, giapponese e portoghese.

Si riconfermano, invece, Opera Wine, l’evento esclusivo che offre la possibilità di conoscere i migliori produttori italiani, selezionati dalla rivista americana Wine Spectator, e il concorso 5StarWines, che ricompensa le aziende continuamente impegnate nel miglioramento qualitativo dei propri prodotti.

Non solo una fiera ma un luogo di confronto e di promozione della cultura del buon vino

Vinitaly non è solo una fiera, ma un “sistema” composto da una serie di iniziative finalizzate al business internazionale del vino. Ruotano attorno alla manifestazione una serie di eventi imperdibili:

  • 29 marzo-2 aprile: corso della Vinitaly International Academy per la certificazione di Ambassador ed Expert del vino italiano;
  • 3-5 aprile: selezioni del Five Star Wines – The Book che offre la possibilità, a ogni espositore di Vinitaly, di partecipare gratuitamente con un proprio campione per ottenere una valutazione certificata da parte di esperti internazionali per specifiche aree e tipologie vinicole;
  • 5-8 aprile: Fuori Salone Vinitaly and the city, destinato al segmento consumer, con programmi ed iniziative mirate alla diffusione della cultura del vino, del bere moderato e consapevole.

Giunto alla sua 53° edizione, Vinitaly ha visto crescere negli anni il numero dei visitatori e la propria notorietà, conquistandosi, passo dopo passo, un posto tra le più importanti fiere mondiali dedicate alla cultura del vino.

Scopri i dettagli di Vinitaly 2019 sul sito ufficiale della manifestazione