Adempimenti fiscali di giugno: le prossime scadenze

Gli adempimenti fiscali prorogati dal Decreto Cura Italia sono in scadenza il 30 giugno.

Redazione MondoPMI
0
0

Si avvicina la scadenza della serie di adempimenti fiscali che, a causa dell’emergenza Coronavirus, sono stati prorogati al 30 giugno. A fine mese imprese e partite Iva saranno chiamate a presentare la dichiarazione Iva annuale, l’esterometro relativo al primo trimestre 2020, il modello INTRA 12 e non solo. Vediamo insieme tutte le scadenze fiscali di questo mese.

Banca Ifis

 

CALENDARIO DELLE SCADENZE FISCALI DI GIUGNO

Gli adempimenti fiscali in programma tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020 sono stati prorogati dal Decreto Cura Italia al 30 giugno, per ridurre la pressione fiscale su imprese e partite Iva già in difficoltà. La proroga ha coinvolto tutti gli obblighi tributari diversi da versamenti, ritenute alla fonte e trattenute relative all’addizionale regionale e comunale IRPEF. Tra gli adempimenti rinviati ci sono:

  • Dichiarazione annuale Iva, anche per i non residenti che operano in Italia mediante identificazione diretta o rappresentante fiscale
  • Modello TR, per il rimborso o la compensazione del credito Iva trimestrale
  • LIPE, la liquidazione periodica Iva relativa al primo trimestre 2020
  • Esterometro, la comunicazione dei dati delle operazioni transfrontaliere relative al primo trimestre 2020
  • Modello EAS, la comunicazione dei dati rilevanti ai fini fiscali relativi agli enti associativi
  • Modello INTRA 12, la dichiarazione mensile relativa all’acquisto di beni e servizi da enti non soggetti passivi d’imposta e da agricoltori esonerati.

Ma anche:

  • Misurazione e trasmissione telematica dei dati relativi ad apparecchi misuratori fiscali, registratori telematici e server-RT
  • Denuncia annuale dell’ammontare complessivo dei premi e accessori incassati da parte degli assicuratori
  • Dichiarazione dell’imposta sostitutiva sui finanziamenti da parte di banche e istituti finanziari
  • Presentazione degli atti stipulati nel primo semestre 2020 da parte di notai e ufficiali giudiziari

LE SCADENZE NON PROROGATE

Non prorogati, ma da adempiere entro la fine del mese ci sono anche il versamento delle imposte sui redditi (IRPEF, IRES, cedolare secca e imposte sostitutive) e la comunicazione degli elenchi Intrastat, il riepilogo delle cessioni di beni e prestazioni di servizi resi nel mese precedente nei confronti di soggetti UE.