Anno nuovo, nuove scadenze fiscali

Fatturazione differita, Tobin Tax, versamento delle ritenute: tutti gli appuntamenti con il fisco di gennaio.

Redazione MondoPMI
0
0
Scadenze fiscali gennaio

L’inizio del nuovo anno è vicino: per cominciare il 2020 con il piede giusto abbiamo riassunto qui sotto le principali scadenze fiscali di gennaio per PMI e liberi professionisti da segnare assolutamente sul calendario.

15 gennaio

  • Registrazione dei corrispettivi: i soggetti esercenti il commercio al minuto e assimilati, e quelli che operano nella grande distribuzione, devono registrare le operazioni relative al mese precedente per le quali stato rilasciato lo scontrino o la ricevuta fiscale.
  • Fatturazione differita: le partite Iva devono emettere e registrare le fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento equivalente.
Banca Ifis

 

16 gennaio

  • Tobin Tax: banche, società fiduciarie e imprese di investimento abilitate all’esercizio commerciale sono chiamati a versare dell’imposta sulle transazioni finanziarie.
  • Versamento mensile dell’Iva: i contribuenti Iva mensili devono versare l’Iva relativa al mese precedente tramite modello F24, per via telematica o tramite intermediario.
  • Versamento ritenute alla fonte su provvigioni: i sostituti d’imposta devono versare le ritenute per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza) corrisposte nel mese precedente.
  • Versamento ritenute sui dividendi: le società di capitali e gli enti pubblici e privati che hanno per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali, sono chiamati a versare le ritenute sui dividendi corrisposti nel mese precedente nonché le ritenute sui dividendi in natura versate dai soci nello stesso periodo.

20 gennaio

  • Versamento imposta di bollo sulle fatture del 4° trimestre 2019: i titolari di partita Iva devono pagare l’imposta di bollo virtuale sulle fatture elettroniche emesse nel 4° trimestre 2019, entro il 20 del primo mese successivo al trimestre di riferimento.

31 gennaio

  • Trasmissione UNIEMENS dei flussi contributivi e retributivi unificati: I datori di lavoro di aziende private già tenuti a presentare la denuncia contributiva e/o la denuncia mensile dei dati retributivi EMENS, devono inviare la comunicazione dei dati retributivi e contributivi UNIEMENS e delle informazioni necessarie per l’erogazione delle prestazioni relative al mese precedente.