Appuntamento con il fisco: le scadenze fiscali di febbraio per le PMI

Dal versamento dei corrispettivi Iva alla rivalutazione del TFR: tutte le scadenze fiscali del prossimo mese.

Redazione MondoPMI
0
0
Scadenze fiscali di febbraio

Gennaio è quasi giunto al termine: per PMI e liberi professionisti è il momento giusto per iniziare a pensare alle scadenze fiscali in programma per il prossimo mese, in modo da non farsi cogliere impreparati. Vediamo, quindi, quali saranno gli obblighi fiscali da adempiere entro il mese di febbraio.

Banca Ifis

 

SCADENZE FISCALI DI FEBBRAIO: IL CALENDARIO

Dal primo febbraio, ed entro il 30 aprile, sarà possibile trasmettere per via telematica la dichiarazione Iva relativa al 2019, in forma autonoma. Entro il 16 febbraio, i commercianti al minuto e la grande distribuzione che hanno già aderito all’invio telematico dei corrispettivi Iva sono invitati a registrarli, mentre le aziende che hanno consegnato/spedito beni o prestato servizi nel mese precedente devono emettere la fattura differita.

 

Il 19 febbraio è denso di appuntamenti con il fisco, come:

  • Il versamento dei contributi INPS da parte di artigiani e commercianti
  • La rivalutazione del TFR, ossia il versamento del saldo dell’imposta sostitutiva sui redditi derivanti dalle rivalutazioni TFR versate dal sostituto d’imposta, tramite modello F24
  • Il versamento mensile della Tobin Tax
  • La liquidazione mensile dei corrispettivi Iva

 

Nel giorno del 25 febbraio scade il termine per la trasmissione degli elenchi Intrastat mensili, mentre venerdì 28 è il termine ultimo per la richiesta di regime agevolato all’INPS, da parte dei lavoratori autonomi che operano in regime forfettario.