Chiudere una Srl: come si fa e quanto costa?

La procedura semplificata di chiusura di una Srl, così chiamata perché non prevede l’intervento di un notaio, non può essere sempre adottata ma prevede delle limitazioni.

Redazione MondoPMI
0
0
Chiudere una Srl

La liquidazione di una società, di capitali o di persone, prevede una procedura lunga e complessa, spesso difficile da risolvere in autonomia e che richiede l’intervento di un consulente o di un notaio, a differenza della chiusura di una ditta individuale o di una partita Iva, che invece comportano procedure più brevi e semplici, gestibili anche in autonomia.

La chiusura di una Srl si articola in diverse fasi, a partire da quella di scioglimento in cui viene accertata la causa della liquidazione, fino alla trasformazione delle poste dell’attivo in liquidità e all’estinzione delle passività con la distribuzione del residuo tra i soci.

 

Banca Ifis

 

Le fasi di chiusura di una Srl

La procedura di chiusura di una Srl si sviluppa in tre diverse fasi:

  • Fase 1 – Accertamento della causa di scioglimento
  • Fase 2 – Procedimento di liquidazione con nomina del soggetto liquidatore
  • Fase 3 – Cancellazione del Registro delle Imprese ed estinzione della società

Perché si chiude una Srl?

Secondo il codice civile, le cause che possono provocare una messa in liquidazione di una Srl sono le seguenti:

  • decorrenza del termine
  • impossibilità di conseguire l’oggetto sociale
  • inattività dell’assemblea
  • riduzione del capitale sotto il minimo legale
  • deliberazione dell’assemblea
  • altre cause previste nell’atto costitutivo o nello statuto

Liquidazione con o senza notaio?

La procedura semplificata di chiusura di una Srl, così chiamata perché non prevede l’intervento di un notaio, non può essere sempre adottata ma prevede delle limitazioni. Per accedervi, infatti, è necessario che lo scioglimento della società sia avvenuto per una delle cause sopra elencate (ad eccezione delle ultime due). Inoltre, la procedura si scioglimento semplificata non è rivolta a tutte le società di capitali ma soltanto a quelle a responsabilità limitata.

Questa tipologia di liquidazione prevede che sia l’organo amministrativo ad accertare la causa dello scioglimento e a convocare l’assemblea dei soci per avviare il procedimento di chiusura. In assemblea i soci sono chiamati a deliberare:

  • Il numero dei liquidatori
  • La nomina dei liquidatori
  • I criteri da seguire per la liquidazione

Una volta approvato il bilancio finale, è necessario depositare l’istanza di cancellazione ed eliminare la società dal Registro delle Imprese.

 

Quanto costa chiudere una Srl?

Per ogni fase del processo di chiusura è prevista la compilazione di un’apposita pratica:

  • La determinazione della causa di scioglimento, che deve essere depositata in Camera di Commercio, ha un costo di 90€ per i diritti e circa 65€ per i bolli
  • In fase di liquidazione, occorre depositare presso il Registro delle Imprese il verbale di nomina dei liquidatori per un costo di 90€ di diritti e 65€ di bolli
  • Anche la cancellazione della Srl dal Registro delle Imprese richiede una spesa di 90€ di diritti e 65€ di bolli

Al totale di 465€ si aggiunge il costo dell’intermediario nel caso in cui si decida di rivolgersi ad un commercialista. Quest’ultimo, oltre a gestire le pratiche della liquidazione, si occupa anche di predisporre il bilancio finale e di effettuare gli adempimenti fiscali.