Contraffazione: nuove misure per tutelare le imprese

Rafforzare la lotta alla pirateria è la chiave per incoraggiare le imprese a investire in creatività e innovazione.

Redazione MondoPMI
0
0

Buone notizie per le aziende: la commissione dell’Unione Europea ha lanciato un pacchetto di azioni per tutelare la creatività delle imprese europee, con focus particolare sui movimenti di denaro e sulla contraffazione.

L’obiettivo? Proteggere i brevetti e garantire una maggiore trasparenza, incoraggiando così gli investimenti in tecnologia e sviluppo di prodotti. Rafforzare la lotta alla pirateria, infatti, è la chiave per tutelare i diritti di proprietà individuale e incoraggiare così imprese, start up e PMI a investire in creativitàinnovazione.

Le azioni proposte dalla commissione, quindi, agevoleranno l’applicazione di misure in contrasto alla violazione dei diritti di proprietà intellettuale semplificando anche i contenziosi transfrontalieri. Le pratiche di pirateria e contraffazione, infatti, riguardano oltre il 5% delle merci importate nell’Unione Europea per un valore che tocca gli 85 miliardi di euro.

Nuovi imput verranno date alle incentivazioni di negoziazioni eque che premieranno le imprese che innovano e, parallelamente, incentiveranno altri a seguirne l’esempio.
Senza innovazione, infatti, non può esserci crescita economica e conseguente competitività dell’Europa stessa.

Per quanto riguarda le misure concrete che verranno applicate, la Commissione Europea punta a sottrarre a chi si rende colpevole del reato, i flussi finanziari che rendono lucrative le attività di pirateria. La concentrazione, quindi, sarà sui grandi movimenti di denaro e non sui singoli individui.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Necessario, in questo senso, sarà garantire un livello elevato di tutela giuridica in tutta l’Unione Europea.

La Commissione, inoltre, invita tutti gli Stati a pubblicare le sentenze di processi riguardanti la proprietà intellettuale, così da condividere le soluzioni adottate per la risoluzione degli stessi. Queste azioni permetteranno di avere un quadro giudiziario prevedibile in tutta l’Unione Europea e a garantire un più alto livello di informazione sulla materia.

Per quanto riguarda infine la contraffazione dei prodotti, la Commissione propone una maggior cooperazione con i paesi terzi, intensificando la cooperazione tra le autorità doganali dell’Unione Europea.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock