CUD 2015 e Modello 730 precompilato: novità e scadenze

Redazione MondoPMI
0
0

E’ disponibile online il modello di Certificazione Unica 2015 (CU), che andrà a sostituire il vecchio CUD introducendo alcune novità.

Dal 2015 infatti tutti i contribuenti – dipendenti, autonomi e PMI – riceveranno un nuovo modello CU con i dati per la dichiarazione dei redditi.

Il documento dovrà essere trasmesso esclusivamente mediante via telematica all’Agenzia delle Entrate o tramite intermediari autorizzati, entro il 7 marzo 2015.

I datori di lavoro dovranno rilasciare il Certificato Unico ai dipendenti entro il 28 febbraio 2015. In caso di passaggio da un sostituto d’imposta ad un altro, sarà solamente il subentrante ad inviare la comunicazione, distinguendo le somme corrisposte dal precedente sostituto.

Il modello sarà composto da:

  • frontespizio: contenente i dati relativi al sostituto, al firmatario della comunicazione e all’intermediario incaricato della trasmissione;
  • quadro Ct: con l’indicazione dell’indirizzo web prescelto per ricevere il flusso dei modelli 730-4;
  • Certificazione unica. I sostituti d’imposta avranno la facoltà di suddividere il flusso telematico inviando le informazioni sui redditi di lavoro dipendente e assimilati separatamente da quelle riguardanti quelli da lavoro autonomo e diversi e le provvigioni.
Le novità principali che troveremo della nuova certificazione saranno:
  • i dati riguardanti il coniuge, i figli e gli altri familiari a carico del lavoratore per i quali sono state riconosciute le detrazioni per carichi di famiglia;
  • la sezione dedicata alla gestione del bonus IRPEF di 80 euro in busta paga;
  • il campo per il contributo di solidarietà sui trattamenti pensionistici erogati da enti gestori di forme di previdenza obbligatorie e sui vitalizi previsti per coloro che hanno ricoperto funzioni pubbliche elettive erogati dagli organi costituzionali, dalle Regioni e dalle province autonome di Trento e Bolzano;
  • il prospetto con i dati fiscali di chi ha percepito redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

Scarica il Modello sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Modello 730 Precompilato

Per quanto riguarda invece il modello 730 precompilato arriverà a partire dal 2015 direttamente a casa dei contribuenti.

L’Agenzia delle Entrate provvederà a inserire i dati contenuti nell’Anagrafe tributaria, l’archivio del Fisco in cui sono contenute tutte le informazioni che derivano dalle dichiarazioni degli anni precedenti, dal versamento delle tasse già pagate, dai movimenti dei conti correnti eccetera.

Entro il 15 aprile l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione online la dichiarazione dei redditi precompilata, che potrà essere accettata così com’è oppure modificata dal contribuente. Questo nel caso in cui vi siano dati errati o vadano inserite ulteriori informazioni.

Dal 2015 vengono unificate le scadenze per il 730 al 7 luglio, sia che venga presentato dal contribuente, sia nel caso venga presentato mediante sostituto d’imposta, Caf o professionista.

I dati indicati non saranno sottoposti al controllo formale. Se ci si avvale dell’assistenza fiscale invece, i controlli formali saranno effettuati direttamente su Caf o professionisti che riceveranno anche le eventuali richieste di pagamento di imposta, sanzioni e interessi nella misura attualmente prevista per i contribuenti, salvo che il visto infedele sia stato indotto dalla condotta dolosa del contribuente. Se si rettifica la dichiarazione entro il 10 novembre, imposta e interessi restano a carico del contribuente.

Per maggiori informazioni: governo.it

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA IMPRESA?[/callto]