Cuneo fiscale: come ridurre il costo del lavoro per le Piccole Medie Imprese

Studio Baldassi
0
0

Negli ultimi giorni è riemerso fortemente il tema della riduzione del costo del lavoro ed in particolare del cuneo fiscale, come mezzo principale per l’abbattimento della tassazione alle imprese.

Le aziende infatti, soprattutto quelle meno strutturatte, stanno soffrendo le differenze di imposizione fiscale che, oltre a ridurre la liquidità per gli impegni di breve periodo, rendono più difficile la competizione nel mercato globale.

Che cos’è il cuneo fiscale

Il cuneo fiscale è in estrema sintesi un rapporto percentuale tra le imposte sul lavoro (sia dirette che indirette, ma anche quelle previdenziali) e il costo totale del lavoro.

Il dibattito politico si sta basando su questo calcolo perché esso rappresenta una sorta di indicatore dell’equità ed efficienza sia delle imprese che delle politiche retributive. Abbassare il cuneo fiscale infatti, riducendo le tasse sul lavoro, significa aumentare l’efficienza sia per i lavoratori che per le imprese.

Oltre all’efficienza connessa all’abbassamento della pressione fiscale, ridurre il peso del cuneo fiscale significa adattare le imposte sul lavoro alla media europea. Già da uno studio OCSE del 2006 veniva evidenziato che l’incidenza percentuale del costo occupazionale a carico di lavoratori ed imprese si attestava al 45.2%, posizionando l’Italia al settimo posto tra i Paesi OCSE.

Secondo le ultime rilevazioni ISTAT, oggi il peso del cuneo è salito al 46.2%, ciò significa che fatto 100 il costo del lavoro totale, esso impatta per il 20.6% come contributi a carico del lavoratore e per il 25.6% come oneri per il datore di lavoro.

Le attuali proposte del governo

Le attuali novità connesse a tale tematica sono quelle emerse dalla nuova Legge di Stabilità presentata dal governo la scorsa settimana. La riduzione della tassazione prevista per le imprese è pari a 1.2 miliardi di euro per il 2014, con aumento a  2 miliardi per il 2015 e 2.1 per il 2016. Più sostenuta la riduzione per i dipendenti, che avranno la copertura per la riduzione della tassazione pari a 1,5 miliardi nel 2014 (1,7 nel 2015 e 1,8 nel 2016).

 

[callto]Cerchi credito per la tua azienda?[/callto]