Decreto Sostegno: come richiedere il contributo a fondo perduto e a chi spetta

Come fare domanda per ottenere il contributo in caso di perdita di fatturato superiore al 30%.

Redazione MondoPMI
0
0
persona in possesso di penna a sfera blu e grafici

Il Decreto Sostegno ha stanziato nuove risorse per imprese e partite IVA: ecco come fare domanda.

A chi spetta il contributo a fondo perduto

Le partite IVA e le imprese che nel 2019 hanno avuto un fatturato entro i 10 milioni di euro e che nel 2020 hanno registrato una perdita di almeno il 30% nel reddito medio mensile possono fare richiesta di un contributo a fondo perduto che copre in parte il calo di fatturato.

Per l’assegnazione del contributo sono stati fissati dei limiti minimi e massimi e sono state predisposte diverse percentuali di copertura a seconda del fatturato.

 

Banca Ifis

 

A quanto ammonta il contributo e come fare il calcolo

Il contributo minimo assegnato alle persone fisiche è di 1.000 euro, mentre per le persone giuridiche l’importo minimo del contributo a fondo perduto è di 2.000 euro, il tetto massimo è invece per tutti di 150.000 euro.

Il valore da prendere in considerazione per il calcolo del contributo a fondo perduto riconosciuto dal Decreto Sostegno è il reddito medio mensile degli anni 2020 e 2019. Il contributo spettante viene calcolato in percentuale rispetto alla variazione dei due redditi:

  • è pari al 60% della differenza per le attività economiche con un fatturato fino a 100.000 euro;
  • è pari al 50% della differenza per le attività con un fatturato compreso tra 100.000 e 400.000 euro;
  • per le imprese con fatturato tra 400.000 euro e 1 milione di euro il contributo copre il 40% della differenza;
  • con un fatturato tra 1 e 5 milioni di euro il contributo è pari al 30% della differenza tra i redditi medi mensili dei due anni;
  • con un fatturato tra 5 e 10 milioni di euro viene coperto il 20% della differenza tra il reddito medio mensile del 2020 e del 2019.

Possono fare richiesta del contributo previsto dal Decreto Sostegno anche coloro che hanno aperto la partita IVA dopo il 1/1/2019. In questo caso non è richiesto il calcolo della differenza tra i redditi medi mensili.

 

Come fare domanda

È possibile fare domanda per il contributo a fondo perduto dal 30 marzo al 28 maggio. La domanda va trasmessa in via telematica all’Agenzia delle Entrate. Può fare domanda sia il titolare dell’attività economica sia un intermediario autorizzato.

Al momento della domanda si può scegliere se richiedere che il contributo venga accreditato direttamente sul conto corrente oppure se debba essere considerato come credito d’imposta da usare in compensazione.