Definizione di PMI: al via la revisione da parte della UE

Redazione MondoPMI
0
0

La Commissione Europea sta revisionando la definizione di PMI, risalente al 2003. Un’iniziativa di Unioncamere Emilia Romagna si propone di raccogliere le opinioni e i suggerimenti delle aziende in una banca dati da sottoporre all’attenzione della Commissione Europea.

COME SI IDENTIFICANO LE PMI?

La definizione di PMI ha il fondamentale ruolo di stabilire quali siano le aziende che rientrano nelle normative destinate alla categoria. Per questo motivo, una definizione ambigua può comportare una serie di fraintendimenti nell’inclusione o esclusione di alcune imprese. Attualmente, la definizione in vigore è quella che emerge dalla Raccomandazione 2003/361/CE del 6 maggio 2003, che include nelle PMI le imprese che:

  • Occupino meno di 250 persone
  • Abbiano un fatturato annuo che non supera i 50 milioni di euro
  • Abbiano un totale di bilancio annuo che non supera i 43 milioni di euro

Inoltre, la Commissione Europea specifica che per le imprese che occupano meno di 50 persone e realizzano un fatturato non superiore ai 10 milioni di euro si può parlare di Piccole Imprese, mentre quelle che occupano meno di 10 persone e realizzano un fatturato annuo o un totale di bilancio non superiore ai 2 milioni di euro si possono definire definiscono Microimprese.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

PERCHÉ LA DEFINIZIONE DI PMI È COSÌ IMPORTANTE?

Il ruolo della definizione di PMI è molto importante, soprattutto se si pensa al contesto normativo: l’inclusione di un’impresa in questa categoria può farla rientrare in alcune agevolazioni. In particolare, la situazione in Italia è peculiare, con una concentrazione di piccole e medie imprese altissima. Basti pensare che le aziende italiane sono al 90% PMI, ma allo stesso tempo esse producono quasi il 70% del PIL nazionale. Una definizione di PMI poco chiara o inadeguata potrebbe portare a equivoci e, potenzialmente, anche a inefficacia delle norme.

L’INIZIATIVA DI UNIONCAMERE EMILIA ROMAGNA PER LA DEFINIZIONE DI PMI

In questo contesto, Unioncamere Emilia Romagna è stata incaricata di raccogliere le risposte a un questionario sull’adeguatezza dell’attuale definizione. L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività di Enterprise Europe Network ed è promossa anche dalla Camera del Commercio di Parma. L’idea è quella di raccogliere opinioni e suggerimenti in una banca dati che verrà poi sottoposta all’attenzione della Commissione Europea, in forma anonima. Per le imprese interessate è possibile inviare le risposte al questionario, entro il 9 marzo.

L’iniziativa ha un significato importante laddove si propone di influire su una definizione a livello europeo in modo da renderla più adatta e più efficace per la peculiare realtà italiana.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock