Emilia Romagna: due bandi per le imprese innovative

Redazione MondoPMI
0
0
emilia-romagna

La Regione Emilia Romagna ha stanziato una cifra superiore ai 66 milioni di euro per aiutare le imprese che sceglieranno di attivare programmi di ricerca e innovazione. I bandi che la Regione ha deciso di attivare sono due, i quali si inseriscono nell’ambito della programmazione europea 2014-2020. I contributi messi a disposizione hanno lo scopo di innescare una fase di sviluppo del tessuto imprenditoriale regionale.

Il primo bando è rivolto alle aziende e prevede un contributo massimo di 300 mila e 900 mila euro per due differenti tipologie di progetti di ricerca, con un importo totale massimo di 31 milioni di euro. Il finanziamento sarà del 45% per gli investimenti in ricerca e del 20% per quelli in sviluppo. Se tali investimenti prevedessero anche l’assunzione di nuovi dipendenti, i contributi potranno arrivare al 50% e al 25%. Per quanto riguarda le piccole e medie imprese innovative i finanziamenti, nel caso di nuove assunzioni, potrebbero raggiungere anche il 60%. Le aziende che faranno richiesta di accesso ai contributi regionali (dal 2 settembre al 31 ottobre), avranno l’obbligo di rivolgersi a centri di ricerca e trasferimento tecnologico.

Il secondo bando, 35 milioni di euro l’importo totale massimo, è indirizzato al mondo della ricerca industriale della Regione. In particolare si rivolge ai laboratori di Rete Alta Tecnologia. Tutti coloro che vorranno accedere al bando, dovranno presentare la propria proposta dal 4 agosto al 30 settembre. Il finanziamento massimo previsto sarà di 1 milione di euro per quei progetti che dimostreranno un alto contenuto tecnologico e di innovazione.

Questi contributi, se ben sfruttati, potranno contribuire a dare un impulso positivo al tessuto produttivo della regione Emilia Romagna, soprattutto in questa fase di ripresa dell’economia italiana.

Image credit: Shutterstock