Emissione titoli delle PMI: Consiglio UE approva la semplificazione

Nuove norme europee che semplificano la presentazione dei prospetti informativi per le PMI che emettono titoli

Redazione MondoPMI
0
0
emissione-titoli-PMI

L’emissione di titoli delle PMI è un tema caldo; che siano titoli di capitale o titoli di credito, come obbligazioni, se ne parla su più livelli: quello istituzionale, con la recente introduzione dei PIR, ma anche quello privato, con l’interesse di importanti realtà dell’investimento ad acquisire partecipazioni o quote di credito nelle PMI. In questo flusso si inserisce anche l’Unione Europea: Il 16 maggio il Consiglio Europeo ha adottato nuove norme sui prospetti per l’emissione e l’offerta di titoli, che di fatto rendono più semplice l’emissione di titoli delle PMI.

Uno dei principali ostacoli all’emissione di titoli da parte delle PMI era il prospetto informativo destinato agli investitori: presentare il prospetto comportava obblighi amministrativi articolati e complessi; pensato per un sistema economico e finanziario in cui i titoli di capitale o di credito venivano emessi soprattutto da grandi imprese, il prospetto poteva risultare eccessivamente oneroso sul piano organizzativo o economico. Anche per questo, spesso era un elemento che rendeva diseconomico per una PMI emettere titoli.

Per la stessa ammissione del Consiglio Europeo, nel REGOLAMENTO sul prospetto da pubblicare per l’offerta pubblica di titoli, uno degli obiettivi fondamentali del progetto di unione dei mercati dei capitali europei è agevolare l’accesso delle PMI al finanziamento nei mercati dei capitali nell’Unione; questo dovrebbe avvenire sia mediante una regolamentazione uniforme dei mercati dei singoli paesi, sia attraverso la rimozione di ostacoli all’emissione di titoli. Già nelle premesse relative alle nuove norme, si legge che “i costi di redazione del prospetto standard potrebbero essere sproporzionatamente elevati e scoraggiare le imprese dall’offrire i loro titoli al pubblico”.

[BannerArticolo]

Cosa prevede il nuovo Regolamento per le emissioni di titoli delle PMI

Per questo motivo, il regolamento prevede all’articolo 14, “Regime di informativa semplificata per le emissioni secondarie”, la possibilità di presentare “un prospetto semplificato” per gli emittenti di titoli che negozino in un mercato per le PMI. Entro 18 mesi dall’entrata in vigore del nuovo provvedimento, la Commissione Europea stabilirà gli schemi esatti che specificheranno le informazioni che devono essere incluse nel regime semplificato di informativa; già dal presente regolamento, però, si evince chiaramente che per lunghezza richiesta ed informazioni necessarie, il prospetto coniugherà la necessità di informazione per l’investitore, con la volontà da parte del legislatore di semplificare gli adempimenti delle PMI.

Sono frequenti inoltre le menzioni alla necessità di agevolare l’accesso ai mercati di negoziazione dei titoli da parte delle PMI, attraverso la riduzione dei costi amministrativi e degli oneri degli adempimenti.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock