Equitalia: nuova rateizzazione delle tasse per PMI e famiglie

Redazione MondoPMI
0
0

In un periodo delicato per l’economia reale, sempre più imprese manifestano ritardi nei pagamenti fiscali. Secondo una recente analisi di Unimpresa l’81,3% delle PMI italiane non riesce a rispettare i termini di legge per il versamento di tasse e contributi previdenziali allo Stato.

Secondo Paolo Longobardi di Unimpresa quello dei ritardi nei versamenti fiscali è un fenomeno in crescita negli ultimi anni, in particolare per le Piccole Medie Imprese risulta essere l’edilizia il settore con più difficoltà con l’86,3% delle imprese in ritardo con i versamenti F24, migliora invece la situazione nei servizi (24,2%).

Una situazione critica per Equitalia che ha annunciato, a partire dal 2015, un nuovo meccanismo di rateizzazione precompilata delle cartelle esattoriali. Di fronte alle evidenti difficoltà di famiglie e imprese, l’Amministrazione dello Stato punta ad agevolare l’accesso alla rateazione dei debiti.

A partire dal prossimo anno i contribuenti riceveranno assieme alle cartelle esattoriali i piani di rateazione precompilati, i massimi concedibili sulla base dei parametri previsti dalle legge.

In questo modo sarà possibile decidere in maniera autonoma se pagare il debito in un’unica soluzione oppure se aderire al piano di pagamento, senza più doversi recare allo sportello per effettuare la richiesta.

La stessa Equitalia conferma l’incremento d’utilizzo della rateazione, registrando nel mese di luglio il record di 156 mila richieste.

Un dato che mette in evidenzia, ancor più, la difficoltà concreta di famiglie e PMI, nel far fronte a scadenze fiscali pressanti e onerose.

Di seguito le modalità principali con le quali Equitalia concede ai contribuenti il pagamento dilazionato del debito: 

  • Rateazione ordinaria: fino a 72 rate mensili in 6 anni;
  • Rateazione straordinaria: fino a 120 rate mensili in 10 anni, nei casi si grave e comprovata situazione di difficoltà legata alla congiuntura economica ed estranea alla propria responsabilità.

Proroga e decadenza. I piani di rateizzazione, ordinari e straordinari, possono essere prorogati una sola volta. In entrambi i casi si può chiedere una proroga ordinaria in ulteriori 72 rate oppure, in presenza dei requisiti previsti, una straordinaria (massimo 120 rate). Il beneficio alla rateazione decade in caso di mancato pagamento di otto rate anche non consecutive.

Per presentare la domanda, è possibile scaricare i moduli sul sito gruppoequitalia.it nella sezione “Rateizzare” a questo link,  ed inviarli compilati tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, oppure a mano, presso uno degli sportelli dell’agente della riscossione competente per il territorio.