Fatture, le novità della Legge di Stabilità in tema di numerazione

Redazione MondoPMI
0
0

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato alcuni chiarimenti riguardo il testo della legge di Stabilità in materia di fatturazione, entrato in vigore l’1 gennaio 2013.

Secondo le nuove indicazioni, non è necessario che la numerazione delle fatture nel nuovo anno solare debba ripartire da 1: è possibile infatti adottare un sistema di numerazione progressivo, che prosegua in linea con lo storico d’impresa e identifichi il documento in modo univoco, a patto che siano garantiti i suoi riferimenti temporali. Nello specifico, l’Agenzia precisa infatti che la data di emissione è elemento obbligatorio all’interno della fattura. In alternativa, è possibile mantenere una numerazione per anno solare, dove l’anno costituisce la serie progressiva di appartenenza.

La legge di Stabilità introduce inoltre l’obbligo di indicare in fattura le operazioni esenti dall’applicazione dell’IVA, attraverso le apposite diciture fiscali (es: inversione contabile, operazione non soggetta, operazione non imponibile).

Alcuni esempi:

Fatt. n.1

Fatt. n.2

Fatt. n.3

oppure

Fatt. n.1/2013 (o 2013/1)

Fatt. n.2/2013 (o 2013/2)

Fatt. n.1/2014 (o 2014/1)

Ti potrebbe interessare l’articolo: “Emissione delle fatture: dal 2013 si cambia