Imu: valido il modulo F24 semplificato compilato senza il numero di rate

Studio Baldassi
0
0

Con un comunicato stampa, l’Agenzia delle Entrate ha fatto chiarezza in merito alla discordanza di vedute con Ministero delle Finanze sulla compilazione del Modello F24 semplificato per il versamento dell’Imu.

Rivolgendosi agli intermediari della riscossione dell’Imposta Municipale sugli Immobili (banche, Poste e Agenti), l’Agenzia ha ribadito che i contribuenti possono versare l’acconto dell’imposta dovuta per l’abitazione principale e per le relative pertinenze in due rate (entro il 18 giugno e 17 settembre di quest’anno) purché lo si specifichi nel Modello, mentre il versamento del saldo è previsto in unica soluzione il 17 dicembre 2012. Tuttavia sono da ritenersi corrette e valide (e devono dunque essere accettate) tutte le deleghe di pagamento già compilate senza l’indicazione del numero delle rate scelte all’interno del riquadro “rateazione/mese rif.”

Link utile: scarica modello f24 semplificato

[callto]CERCHI UN FINANZIAMENTO PER LA TUA AZIENDA?[/callto]