UN KIT ANTICORRUZIONE PER LE PMI

Da Unioncamere e dal Fondo Sicurezza Interna della UE uno strumento per la lotta alla corruzione

Redazione MondoPMI
0
0
kit anticorruzione

La corruzione è un ostacolo al business tanto più forte quanto più si parla di PMI, spesso più vulnerabili per dimensioni e dinamiche economiche. Per implementare pratiche anticorruzione per pe PMI e fornire strumenti di lotta alla corruzione Unioncamere, in collaborazione con il Fondo di Sicurezza Interna dell’Unione Europea, ha sviluppato il progetto ACTS: un kit anticorruzione per le PMI scaricabile on line, in grado di fornire strumenti di lotta alla corruzione anche alle aziende più piccole.

Kit anticorruzione: di cosa si tratta

Il kit anticorruzione è stato presentato la scorsa settimana a Bruxelles, durante la Giornata Internazionale Anticorruzione, e sarà disponibile dall’inizio di febbraio al sito http://www.acts-project.eu/. l’acronimo ACTS, che identifica il progetto, sta per Anti Corruption Toolkit for SME, letteralmente cassetta degli attrezzi anticorruzione per Piccole e Medie Imprese. Si tratta di un insieme di strumenti di diagnosi ed azione per

  • individuare i rischi di corruzione nell’azienda e nell’ambiente economico che essa frequenta
  • fornire indicazioni su come prevenire ed affrontare i rischi di corruzione

Tra gli strumenti una raccolta di best practises anticorruzione da adottare in azienda, che vanno da semplici consigli come quello di ricevere sempre pubblici ufficiali in presenza di testimoni, fino a istruzioni per procedure complesse, come l’implementazione in azienda di un codice etico che guidi e salvaguardi le azioni all’interno.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Gli obiettivi del kit anticorruzione

Secondo il sito di ACTS, l’iniziativa si propone di promuovere buone pratiche di governance aziendale che mettano ai margini i processi corruttivi, e di innalzare la soglia di consapevolezza presso le aziende e nei pubblici di riferimento riguardo alla corruzione. Il kit anticorruzione ha anche lo scopo di favorire la buona condotta nelle transazioni internazionali e di incentivare la trasparenza nelle azioni della Pubblica Amministrazione. Il supporto alla formazione degli operatori aziendali e soprattutto alla pratica del whistleblowing nelle aziende, nelle amministrazioni e nella legislazione sono ulteriori elementi che il kit anticorruzione dovrebbe favorire. Con il nome di whistleblowing si identificano sia le azioni di denuncia di fatti corruttivi, sia i dispositivi legislativi che incentivano la denuncia e tutelano le fonti. In Italia, ad esempio, esistono sanzioni per il pubblico ufficiale che non denunci fatti corruttivi di cui sia venuto a conoscenza, anche se si tratta di una misura scarsamente messa in pratica.

Le PMI e la corruzione in Europa

Il 43% delle imprese europee ritiene la corruzione un ostacolo per il proprio business, ma la percentuale sale al 50% se si considerano le imprese di costruzioni e quelle attive nell’edilizia; Le percentuali salgono ulteriormente se si considerano i paesi dell’Europa mediterranea e balcanica, ed ancora al diminuire delle dimensioni aziendali considerate. Per la loro natura organizzativa e finanziaria, le PMI sono molto più esposte a fenomeni corruttivi, e tendenzialmente meno capaci di difendersi. Per questo la fornitura di strumenti organizzativi, culturali e legali per la lotta alla corruzione è un importante obiettivo dell’anticorruzione a livello europeo. Il kit anticorruzione è stato sviluppato facendo riferimento a contesti culturali differenti, e con la partecipazione di camere di commercio Italiane, Serbe, Romene, ed è sviluppato in italiano, inglese, serbo e romeno. Si tratta quindi di uno strumento dalla natura transnazionale ed internazionale, che parte dallo studio di contesti differenti per astrarne gli elementi comuni e fornire metodi efficaci di contrasto.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock