Le scadenze fiscali di novembre

Intrastat, Tobin Tax e cedolare secca tra le scadenze fiscali di novembre 2020.

Redazione MondoPMI
0
0
Scadenze fiscali novembre

Con il Dpcm del 25 ottobre 2020 e il semi-lockdown imposto fino al 24 novembre, si ripropone pressante il problema fiscale per le PMI e i liberi professionisti.

Sono stati stanziati nuovi contributi a fondo perduto di importo dal 100% al 400% per le partite iva, per effetto del Decreto Rilancio. Non ci sono però ancora notizie sul rinvio delle scadenze fiscali. Vediamo, quindi, quali sono gli adempimenti del prossimo mese per imprese e liberi professionisti.

 

Banca Ifis

 

IL CALENDARIO DELLE SCADENZE FISCALI DI NOVEMBRE

15 novembre

Entro il 15 novembre è necessario emettere e registrate tutte le fatture differite, relative al mese di ottobre, per beni spediti tramite DDT o documento simile.

16 novembre

Mercoledì 16 novembre è il termine ultimo per

  • Il versamento IVA, IRPEF, IRAP e contributi INPS
  • Il pagamento della terza rata relativa alla ripresa delle scadenze fiscali di marzo, aprile e maggio
  • Il versamento della seconda rata d’acconto per il 2020 della cedolare secca

18 novembre

Il 18 novembre è l’ultimo giorno utile per effettuare il pagamento della Tobin Tax per le transazioni finanziarie da parte di banche e istituti di credito, nonché la liquidazione dell’Iva relativa al mese precedente e il versamento delle ritenute da parte dei sostituti d’imposta.

25 novembre

Mercoledì 25 novembre scade il tempo a disposizione per presentare gli elenchi riepilogativi Intrastat.

 

Per le partite Iva che applicano ISA (indici sintetici di affidabilità fiscale), i soggetti forfettari e le imprese danneggiate dal COVID-19, con calo del fatturato pari almeno al 33% rispetto allo stesso periodo del 2019, la scadenza del secondo acconto delle imposte sui redditi è stata spostata dal 30 novembre 2020 al 31 aprile 2021.

Sono sospesi gli adempimenti relativi agli avvisi di accertamento affidati all’AdE Riscossione, nonché le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e pignoramenti.