Legge di stabilità 2018: agevolazioni per le PMI

Molti i vantaggi per le piccole e medie imprese italiane e i professionisti.

Redazione MondoPMI
0
0

Il 16 Ottobre scorso è stato approvato il disegno di legge relativo alla Legge di Stabilità 2018, che segue l’approvazione del decreto fiscale che era avvenuta invece in data 13 ottobre 2017. Molteplici le novità previste l’anno prossimo in termini di agevolazioni e vantaggi per le piccole e medie imprese italiane e i professionisti.

La legge di Stabilità , infatti, è stata definito dal Ministero delle Finanze come il principale strumento per l’attuazione degli obiettivi programmatici di finanza pubblica.

Tra le novità per il 2018, quindi, molte riguardanti le piccole medie imprese, liberi professionisti e start up, oltre a molte conferme dall’anno passato. Molte le opportunità per chi ha programmi di crescita della propria impresa o per chi vuole avviare una nuova attività.

Alcune delle principali agevolazioni:

  • Incentivo strutturale per favorire l’occupazione giovanile stabile

È previsto un nuovo incentivo all’occupazione per i datori di lavoro e le imprese che assumono lavoratori fino a 35 anni di età e che riconosce una riduzione dei contributi del 50% per un periodo massimo di 36 mesi, nel limite di 3.000 euro annui, riparametrati e applicati su base mensile.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

  •  Credito di imposta per investimenti pubblicitari o bonus pubblicità

Per piccole e medie imprese e professionisti, è previsto uno sgravio fiscale dal 75% al 90% se investono in pubblicità su radio analogiche e online, su televisione, giornali quotidiani e giornali periodici, inclusi anche i magazine online.

  • Aumento delle risorse previste per il Fondo Centrale di Garanzia per le PMI

Il Fondo Centrale di Garanzia è uno strumento attraverso il quale l ’Unione Europea e lo Stato Italiano possono affiancare le imprese che non dispongono di sufficienti garanzie per accedere al credito bancario, concedendo una garanzia pubblica che si affianca a quelle reali. Con la legge di stabilità 2018, lo strumento di garanzia beneficerà di un aumento della dotazione finanziaria disponibile pari a 200 milioni di euro.

  • Super ammortamento e iper ammortamento

È stata decisa una proroga per tutto il 2018 per le deduzioni relative all’acquisto di beni strumentali. A differenza dell’anno passato, però, il super ammortamento sarà del 130% invece che del 140%.

  • Proroga della Beni strumentali – Nuova Sabatini

Agevolazione messa a  disposizione delle aziende da parte del Ministero dello Sviluppo Economico per favorire gli investimenti in macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, software e tecnologie digitali.      

  •  Credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno

Le aziende con sede nelle regioni facenti parte del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) potranno usufruire di un credito di imposta per l’acquisto di beni strumentali nuovi, da destinare alle proprie unità produttive, che si traduce in uno sgravio fiscale concesso fino ad un massimo del 45%

  • Istituzione del Fondo imprese Sud

La legge di stabilità 2018 prevede un fondo di Euro 150 Milioni destinato alla crescita dimensionale delle piccole e medie imprese delle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock