Piattaforma dei Crediti Commerciali: cos’è e come funziona

Modalità con cui le imprese possono richiedere online la certificazione del credito.

Redazione MondoPMI
0
0
piattaforma crediti commerciali

Come funziona la Piattaforma dei Crediti Commerciali e cos’è la certificazione dei crediti.

Cos’è la Piattaforma dei Crediti Commerciali

La Piattaforma dei Crediti Commerciali (PCC) è il servizio online del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) che si occupa della certificazione dei crediti commerciali vantati nei confronti della PA.

Le imprese che devono ricevere da un’amministrazione pubblica una somma dovuta per somministrazioni o forniture di beni e servizi, per appalti o per prestazioni professionali possono richiedere la certificazione del credito. Per poter ottenere la certificazione è necessario che il credito sia certo, liquido ed esigibile.

Banca IFIS Impresa

 

Come funzionano la PCC e la certificazione

Per poter ottenere la certificazione è necessario registrarsi alla PCC. Una volta completata la registrazione, è subito possibile richiedere la certificazione dei propri crediti.

La PA competente verifica la richiesta di certificazione e ne comunica l’esito tramite un messaggio di posta elettronica certificata. La PA ha 30 giorni di tempo per analizzare l’istanza e rilasciare o meno la certificazione. In caso di rifiuto della richiesta di certificazione, la PA deve fornire le motivazioni che giustificano l’insussistenza o l’inesigibilità del credito.

Trascorso il termine di 30 giorni dalla richiesta, se non ha ricevuto la certificazione, l’azienda può richiedere la nomina di un commissario ad acta incaricato di analizzare la propria istanza.

Quando il credito è certificato, l’azienda creditrice può:

  • aspettare che la PA provveda al pagamento;
  • procedere con la cessione del credito, con la formula pro solvendo o pro soluto;
  • usare il credito in compensazione di debiti verso la PA o di somme iscritte a ruolo.

La funzione della Piattaforma dei Crediti Commerciali è quindi duplice: da un lato, permette di verificare i crediti vantati nei confronti delle amministrazioni pubbliche sia a livello nazionale sia a livello locale e, dall’altro lato, facilita lo smobilizzo dei crediti presenti nel portafoglio delle aziende.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock