Ritardo pagamenti della PA: ecco come intervenire

Presentate da Confapi 10 proposte in aiuto delle PMI.

Redazione MondoPMI
0
0
pagamenti-della-PA

Cosa possono fare le imprese quando si ritrovano in difficoltà per i ritardi dei pagamenti della PA? Purtroppo nulla ancora. Se nel nostro Paese abbiamo la più lunga attesa a livello europeo per i saldi dei corrispettivi da parte delle istituzioni, il sistema sicuramente dovrà subire una profonda mutazione.

È partendo da questa prospettiva che i giovani imprenditori di Confapi hanno presentato, in occasione del Congresso Nazionale svoltosi a Roma in questi giorni, uno studio realizzato dall’Osservatorio sui tempi di pagamento coordinato dall’Università degli Studi del Piemonte Orientale. A margine del documento, sono state presentate dieci proposte a costo zero, sia per la Amministrazioni che per lo Stato, per risolvere il problema dei ritardi e cercando di ridare nuova linfa alle imprese del territorio.

Secondo il Presidente Giovani Imprenditori Confapi, chi risente maggiormente di questa situazione sono le PMI che nelle situazioni più gravi sono state costrette a “morire di credito” ripercuotendo queste difficoltà su fornitori e dipendenti.

Le proposte presentate da Confapi per le PMI affette da ritardi dei tempi medi di pagamento sono:

  • Non fallibilità;
  • Sospensione fiscale da acconti Irpef, Ires, Irap;
  • Esenzione da verifica Durc con fissazione soglia per importi inferiori a 10mila Euro;
  • Raddoppio termini per il rateizzo dei debiti tributari iscritti a ruolo;
  • Patto con Equitalia e Inps (raddoppio dei termini per il rateizzo previdenziale, tributario, esattoriale);
  • Istituzione Fondo di Garanzia per il supporto finanziario;
  • Emissione di titoli di Stato per il supporto finanziario della PMI;
  • Baratto/transizioni con monete complementari;
  • Estensione normativa del Jobs Act;
  • Codice etico per le imprese volontarie, con obbligo di “pagamenti liquidabili responsabilmente” nei 30 giorni dall’emissione delle fatture.

A conclusione della relazione, viene sottolineato come il ritardo dei pagamenti sottragga risorse alle aziende che, contrariamente, potrebbero investire in ricerca ed innovazione di processi e prodotti rendendosi maggiormente competitivi nel panorama Europeo ed internazionale

Image Credit: Shutterstock