Scadenze fiscali di agosto 2021

Gli appuntamenti agostani con il Fisco sono concentrati nella seconda parte del mese.

Redazione MondoPMI
0
0
scadenze fiscali di agosto

Si parte con la pace fiscale prima della proroga feriale.

 

Banca Ifis

 

Una breve pausa anche per gli appuntamenti fiscali

Con l’arrivo del mese di agosto anche gli appuntamenti con gli adempimenti fiscali si fanno meno serrati. La pausa estiva durerà un paio di settimane, con il risultato di avere diverse scadenze concentrate nella seconda parte del mese.

Soltanto chi ha aderito alla cosiddetta pace fiscale deve ricordarsi di versare le rate a inizio mese, mentre tutti gli altri contribuenti possono rimandare tutti gli impegni con il Fisco al dopo Ferragosto. Dal 1° agosto entra infatti in vigore la proroga feriale, che permette di eseguire i versamenti e gli adempimenti previsti nelle prime due settimane del mese entro il giorno 20, senza incorrere in sanzioni o maggiorazioni.

Le date dei principali adempimenti fiscali di agosto

Il primo giorno da ricordare è il 2 agosto. La scadenza riguarda esclusivamente coloro che hanno aderito alla pace fiscale. L’adempimento fa riferimento al versamento della rata prevista dal piano per la rottamazione ter e per il saldo e stralcio delle cartelle esattoriali.

Il giorno 20 si concentra il maggior numero di adempimenti fiscali. Scade il 20 il tradizionale versamento delle ritenute alla fonte operate dai sostituti d’imposta, dei contributi INPS a carico dei datori di lavoro e delle addizionali IRPEF. Sempre il 20 vanno versati il saldo e l’acconto di IRPEF, IRAP e IRES. La scadenza interessa sia i titolari di partita IVA sia i non titolari esclusi dalla proroga riguardante il pagamento delle imposte sui redditi.

Per effetto della proroga feriale, viene spostato al 20 agosto anche il termine per il versamento dell’IVA, sia per i contribuenti mensili sia per quelli trimestrali. Nello stesso giorno è dovuto il versamento della ritenuta del 21% operata sui canoni per le locazioni brevi e l’imposta di registro sui canoni di locazione. Sempre il 20 agosto scade il termine per il versamento dei contributi di artigiani e commercianti e per la trasmissione dei dati dell’esterometro riferiti al secondo trimestre dell’anno. Banche e istituti di credito devono versare entro il 20 l’imposta di bollo sugli assegni circolari dovuta per il secondo trimestre.

Il 25 del mese, come di consueto, bisogna trasmettere gli elenchi intrastat, con il dettaglio delle operazioni di vendita di beni e di prestazione di servizi fatte in ambito UE da parte dei contribuenti mensili.

Infine, il 31 agosto le persone non titolari di partita IVA che hanno richiesto la rateizzazione di versamenti sono tenute al pagamento di IRPEF, relative addizionali e cedolare secca, così come calcolate con il modello 730.