Scadenze fiscali di aprile 2021

Le date dei principali adempimenti fiscali in programma per il mese di aprile 2021.

Redazione MondoPMI
0
0
scadenze fiscali aprile

Tra versamenti dell’IVA e acconti delle imposte sul reddito, ecco le date da ricordare per il mese di aprile.

Le scadenze degli adempimenti fiscali di aprile

10 aprile

Si parte il 10 aprile con il versamento dei contributi per i lavoratori domestici. I datori di lavoro di colf, badanti e baby sitter dovranno versare i contributi previdenziali riguardanti il primo trimestre dell’anno.

15 aprile

Entro il 15 aprile vanno registrate le fatture differite relative al mese di marzo. Inoltre, entro questa data le associazioni che godono di un regime fiscale agevolato devono annotare nell’apposito registro IVA i corrispettivi percepiti a marzo.

16 aprile

Si prosegue il 16 del mese con il consueto appuntamento con il versamento dell’IVA per i contribuenti mensili. Nella stessa data va fatto il versamento del saldo dell’imposta 2020. Scade il 16 anche il termine per il versamento dell’IVA calcolata su operazioni fatte in regime di split payment.

In questa data va fatto anche il versamento dei contributi previdenziali e delle ritenute dalla fonte operate dai sostituti d’imposta sui redditi di lavoro dipendente o autonomo.

Chi ha beneficiato della sospensione dei versamenti fiscali e previdenziali per effetto delle norme contenute nel Decreto Cura Italia e del Decreto Liquidità è tenuto a versare la rata mensile prevista.

 

Banca Ifis

 

20 aprile

Entro il 20 del mese le agenzie di somministrazione devono comunicare all’INPS i contratti attivati, cessati, rinnovati e prorogati nel corso del mese precedente. Entro la stessa data le imprese marittime devono comunicare i contratti di lavoro avviati e cessati nel mese di marzo.

26 aprile

Il 26 del mese scade il termine per la presentazione dell’Intrastat. Nel mese di aprile sono interessati all’adempimento sia i contribuenti che sono tenuti alla presentazione mensile sia quelli che devono presentare il modello ogni trimestre.

30 aprile

L’ultimo giorno del mese è quello in cui si concentrano gli adempimenti più importanti. Scade infatti a fine aprile il termine per la presentazione della dichiarazione IVA annuale (ricordiamo che a partire dal prossimo anno entrerà in vigore la dichiarazione IVA precompilata). La finestra per la presentazione della dichiarazione si è aperta il 1° febbraio e scadrà a fine aprile.

Sempre entro il 30 aprile va versato il secondo (o l’unico) acconto riguardante le imposte sui redditi (IRPEF e IRES) e l’IRAP. Il versamento è stato prorogato per alcune categorie di imprese e partite IVA che nel 2020 hanno subito una perdita di fatturato di almeno il 33%.

I datori di lavoro devono inoltre presentare il flusso dei dati UNIEMENS, che contiene il riepilogo dei dati contributivi e retributivi dei dipendenti, e devono compilare e stampare il Libro unico del lavoro.

Le imprese edili e industriali hanno tempo fino al 30 aprile per fare richiesta di cassa integrazione ordinaria per eventi non evitabili.