Scadenze fiscali luglio: tutte le date da ricordare per le PMI

Gli appuntamenti fiscali delle imprese per luglio 2018

Redazione MondoPMI
0
0
scadenze fiscali luglio

Il prossimo mese vedrà le piccole e medie imprese e i liberi professionisti impegnati nel rispettare le scadenze fiscali di luglio.

Scadenze fiscali: 2 luglio 2018

La prima data da tenere a mente è quella del 2 luglio 2018. Il 2 luglio rappresenta infatti il termine ultimo per i versamenti derivanti dalla dichiarazione IRAP (Imposta Regionale Attività Produttive) relativa all’anno 2017.

Scadenze fiscali: 16 luglio 2018

Entro metà mese i titolari di imprese, in veste di sostituti d’imposta, sono tenuti a versare gli adempimenti periodici dei contributi INPS dei propri dipendenti. Il 16 luglio 2018 rappresenta anche la scadenza per la registrazione delle fatture differite, riferite a beni consegnati o spediti durante il mese precedente. Infine, o stesso termine vale anche per la liquidazione dell’IVA del mese precedente.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Scadenze fiscali: 25 luglio 2018

Il 25 luglio è il termine ultimo per la presentazione del modello Intrastat, che riepiloga tutte le cessioni o le prestazioni di servizi verso fornitori o clienti con sede in uno Stato dell’Unione Europea. Il modello va inviato per via telematica all’Agenzia delle Dogane o all’Agenzia delle Entrate. La scadenza del 25 luglio vale sia per i contribuenti che hanno scelto di presentare il modello Intrastat mensilmente, sia per coloro che lo presentano ogni tre mesi.

Scadenze fiscali: 31 luglio 2018

L’ultimo giorno del mese di luglio rappresenta il termine per il pagamento delle rate relative alle imposte IRES (Imposta sul Reddito delle Società) e IRAP. Entro il 31 luglio inoltre va versata l’imposta forfettaria per i titolari di partita IVA che beneficiano di questo regime agevolato. Il regime forfettario prevede infatti un’imposta, con aliquota fissata al 15%, sostitutiva di IRPEF e IRAP per i soggetti titolari di un’attività di impresa, arte o professione che rientrino nei requisiti per beneficiarne. Infine, lo stesso giorno scadrà la prima rata della Rottamazione cartelle bis 2018 per coloro che hanno partecipato alla prima rottamazione ma ne sono stati esclusi.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock