Scadenze fiscali PMI: le date da ricordare per aprile 2018

Gli appuntamenti fiscali delle PMI per il mese di aprile

Redazione MondoPMI
0
0
scadenze fiscali pmi

Nel mese di aprile le piccole e medie imprese dovranno impegnarsi a rispettare alcuni appuntamenti con il Fisco. In questo articolo cerchiamo di riassumere le principali scadenze fiscali delle PMI per aprile 2018.

Scadenze fiscali PMI: Certificazione Unica Sintetica 3 aprile

Entro il 3 aprile le PMI italiane sono tenute a consegnare ai dipendenti, in via cartacea o tramite mail, le certificazioni uniche sintetiche 2018 contenenti i dati sul reddito da lavoro dipendente.

Scadenze fiscali PMI: Spesometro 6 aprile

Questo appuntamento era inizialmente previsto per il 28 febbraio, ma è stato posticipato dal Governo per consentire alle aziende di adeguarsi alle novità introdotte dall’Agenzia delle Entrate. Il 6 aprile rappresenta quindi il termine ultimo entro il quale le PMI dovranno comunicare i dati sulle fatture emesse e ricevute nel secondo semestre del 2017. Quello del 2017 è stato il primo anno di applicazione dello Spesometro e le comunicazioni da parte delle aziende sono state semestrali. Dal 2018 invece, le imprese saranno tenute a trasmettere le informazioni sulle fatture ogni tre mesi.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Scadenze fiscali PMI: IVA, IRPEF e contributi INPS 16 aprile

Come ogni mese, il 16 aprile rappresenta il termine ultimo per il versamento dei contributi INPS dei propri dipendenti. Inoltre, il 16 aprile sarà anche la data entro cui andrà versata l’Iva di competenza marzo 2018 (per i contribuenti che versano l’Iva mensilmente). Infine, entro lo stesso giorno, le PMI dovranno versare le ritenute alla fonte sui redditi da lavoro autonomo o dipendente e assimilati corrisposti nel mese precedente, oltre alle addizionali IRPEF comunali e regionali.

Scadenze fiscali PMI: Dichiarazione IVA 2018 30 aprile

Infine, un appuntamento fondamentale è quello di fine mese: entro lunedì 30 aprile le PMI italiane sono tenute a presentare la dichiarazione Iva 2018. La dichiarazione Iva annuale, relativa all’anno d’imposta 2017, richiede la compilazione e l’invio telematico dell’apposito modulo messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock