Da Tarsu a Tari: in aumento le spese per le Piccole Medie Imprese

Studio Baldassi
0
0

Sembrano negative le prime stime di spesa per le Piccole Medie Imprese in seguito alla nuova tassa sui rifiuti. La Tari infatti, recentemente introdotta con la Legge di Stabilità, è stata soggetta a spietate critiche a causa dell’incremento tributario per alcune tipologie di impresa.

Secondo le prime stime di Confcommercio infatti, il peso della nuova tassazione graverà sulle aziende di medio piccole dimensioni per un valore superiore al 290% rispetto a quanto veniva pagato con la Tarsu. E non è tutto: secondo la ricerca condotta, per alcune PMI l’aumento sarà ancora più salato. Si stima infatti che:

  • l’incremento per i bar sarà del 300%, mentre quello dei ristoranti pari al 480%;
  • i negozi ortofrutticoli invece vedranno crescere il dovuto di circa il 600%;
  • le discoteche infine saranno costrette a pagare un ammontare maggiorato del 680% circa.

Cifre molto alte che mettono in difficoltà le Piccole Medie Imprese, già gravate da una pesante tassazione che influisce negativamente nella possibilità di crescita dell’intero tessuto imprenditoriale nazionale. La stessa Confcommercio ritiene che tali aumenti graveranno non solo sulle aziende, quanto come naturale conseguenza sul Sistema Paese, generando una contestuale riduzione dei consumi.

 [callto]Cerchi credito per la tua azienda?[/callto]