Tutor d’impresa: le novità per le PMI

Studio Baldassi
0
0

Approvato lo scorso mercoledì in Consiglio dei Ministri, il Tutor d’impresa è una nuova figura capace di assistere gli imprenditori lungo tutto il percorso della pratica amministrativa che intendono attivare. Nello specifico, il provvedimento intende agevolare la sburocratizzazione della PA, attraverso una persona capace di diminuire la distanza informativa tra impresa e Pubblica Amministrazione, garantendo dei benefici anche nella gestione amministrativa delle PMI.

Il tutor d’impresa sarà dunque un dipendente della Camera di Commercio o del Comune attivo presso il SUAP, lo Sportello Unico per le Attività Produttive, che assisterà le Piccole Medie Imprese nella gestione dei processi amministrativi e nella valutazioni delle informazioni burocratiche sulla gestione normativa dell’azienda.

Le esperienze più significative ed i casi di successo saranno raccontati nel sito impresainungiorno.it, portale curato dal Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con gli istituti di categoria e le Regioni.

Obiettivo del Tutor d’impresa non è solo una sorta di sostegno alle pratiche, quanto un sostanziale aiuto al miglioramento delle condizioni strutturali che ci distanziano dall’Europa, come la facilità di fare impresa ed il tempo medio di apertura di un’azienda.